Articoli

Suzuki SV650

La SV di casa Suzuki si dimostra tanto stabile e rassicurante nelle curve, quanto veloce nello scendere in piega e rialzarsi.

Confermata la partnership con Suzuki!

Suzuki conferma anche quest’anno la collaborazione con l’Associazione Donneinsella®.

Il parco moto vanta ad oggi 2 Van Van 125, una Gsr 650, e ben 3 Gladius 650 più una depotenziata.

Tre le varianti di colore della Gladius che, neanche a dirlo, è amatissima dalle nostre allieve e continua a far breccia nei cuori delle DONNEINSELLA!

Suzuki approda sul mercato italiano nel 1969, importando il motociclo gt-500. L’azienda si sviluppa sino ad essere oggi tra i leader indiscussi in italia. Sukuzi Italia ha creduto fin da subito nell’orginialità e  nella forza del progetto DONNEINSELLA dandoci tutto il supporto e soprattutto i mezzi più adatti ai nostri corsi entry level.  Ma se nell’anno 2008 a farla da padrona sono state la Gsr 600 e la Sv 650 ,quest’anno grande protagonista è la Gladius 650.

Le nostre allieve fino ad oggi sono rimaste tutte davvero entusiaste di questo nuovo arrivo, tanto che alcune- patente alla mano!- hanno già  acquistato quello che è diventato in un  solo weekend il loro oggetto del desiderio.

Di seguito alcune notizie che si trovano on line per saperne un pò di più.

“La nuova naked bicilindrica Suzuki, che s’inserisce nel segmento sempre più combattuto delle nude economiche. Nessuno avrebbe immaginato un tale cambiamento radicale di design, quanto quello messo in mostra da questa nuova Gladius.
Evidentemente il mercato si sta dirigendo verso prodotti più economici e razionali. Da questo punto di vista, la nuova Gladius rappresenta un cambio di rotta piuttosto sorprendente per Suzuki, che da sempre ci ha abituato a linee molto più classiche per le sue moto d’accesso.

Gladius sfoggia quindi tanti elementi di puro design, che cercano di darle un’identità fresca e ragionevolmente ricca.  Forme più compatte rispetto alla precedente SV e componenti decisamente più moderne, come il faro dalla forma allungata o lo scarico basso, dall’inedito taglio obliquo. Sotto il nuovo vestito, telaio e motore sono invece molto più vicini alla tradizione, dato che il bicilindrico a V di 90° deriva da quello montato sull’ultima versione della SV650. L’aggiornamento a cui è stato sottoposto riguarda il sistema di accensione, affidata nientemeno che a una coppia di candele all’iridio per cilindro – e i cilindri, che ricevono il trattamento indurente e antiattrito SCEM tipico delle Suzuki più sportive. In questa configurazione, il motore rientra ovviamente nella normativa Euro3 per l’inquinamento, ma c’è da sottolineare che il basso livello di emissioni di cui è capace è ottenuto senza il bisogno di un sistema d’immissione secondario di aria nei condotti di scarico.

Anche le colorazioni puntano su una certa originalità, dato che la gamma prevede tre nuove tinte bicolore (bianco/blu, bianco/rosso e nero/verde) oltre la versione in total black”.

 

…che dire, non vi resta che iscrivervi ai nostri corsi e venirle a provare!