LE MOTO Van Van 200 cc.

La scelta di questo piccolo carro armato è stata dettata non tanto dalla paura di scivolare  su neve e ghiaccio, quanto a quella di dover risollevare, nell’eventualità, il mezzo! Una moto – giocattolo come questa ti permette il lusso di non pensare a come sarà la strada e goderti il semplice andare lento e spensierato.  

Certo, vibra già a 60 Km/h e in autostrada faresti volentieri cambio con la moto che ti sfreccia accanto, però , oltre ad essere leggera è anche molto comoda (sella ampia e postura eretta). Di norma dopo qualche ora alla guida qualunque moto provoca indolenzimento alla schiena o alle spalle. Non in sella alla Van Van. 

PREPARAZIONE – SCUOLA MOTO

 

Sicuramente una moto fatta per piccole gite e non per lunghi viaggi, ma comunque pronta ad “affrontare”  ogni situazione se adeguatamente preparata. Noi le abbiamo affidate ai ragazzi della Scuola Moto che, dopo aver controllato la batteria ( importantissimo stabilire )e messo luci a led per il risparmi energetico si sono dedicati ad accessoriarla con:

 

-Adattatore  accendisigari con 2 Usb da manubrio (utilissimo soprattutto nel caso in cui si usino cell e navigatore)

 

-Porta cellulare CellularLine

 

-Gaucho Tucano Urbano

 

-Moffole Tucano Urbano

 

-Cupolino Logic

 

FREDDO? NO!

 

Nonostante un escursione termica da – 18 a + 7 non abbiamo avuto freddo.

 

Infatti in sella sono l’aria e il vento i veri nemici più che la temperatura. Quindi grazie a cupolino, “copertina” e moffole abbiamo abbattuto il problema al 95% (un minimo di freddo alle dita ma assolutamente gestibile)

 

E vi garantisco che d’estate nei Passi o di notte batto i denti dal freddo!

 

Abbigliamento 

Tante le opzioni a cui ogni motociclista va incontro. Noi vi raccontiamo le nostre scelte

Casco Arai – Zero rumore, comfort assoluto. Difficile da indossare le prime volte perché molto avvolgente. Ma una volta indossato è come non averlo. Appannamento assente. L’unico momento in cui la visiera si appanna è quando ci si ferma (avevamo le lenti aggiuntive pinlock con noi ma non c’è stato bisogno di montarle);

Scaldacollo importantissimo per gli spifferi;

Balaclava Tucano Urbano. Copre testa e collo, perfetto ma occhio alla scelta perché potrebbe non entrarvi più il casco;

Completo tecnico termico sotto tuta Tucano Urbano;

Pile tecnici (Decathlon);

Parka con protezioni Tucano Urbano e paraschiena esterno;

Guanti invernali con interno in pile e protezioni nocche;

Pantaloni . Non avendo i pantaloni a tre strati invernali abbiamo optato per indossare sotto tuta termica, parastinchi e sopra un normale paio di pantaloni da sci;

Doppia calza Tucano Urbano ai piedi;

Stivale da moto.

Abbiamo avuto freddo? No!

BAGAGLIO Borsone 60 litri e Marsupio Amphibious

Su una moto così piccola può diventare problematico il trasporto dei bagagli. Ipotizzare dei telai per borse laterali nel nostro caso non avrebbe risolto molto il problema dal momento che portavamo cose ingombranti come sacco a pelo e tenda. Abbiamo infine risolto nella maniera più semplice appoggiando i borsoni sul retro dell’ampia sella e agganciandoli con “ragno” ed elastici. Con noi due borsoni a tenuta stagna Amphobious da 60 litri perfetti in praticità e capienza. Si induriscono un po’ a certe temperature sotto zero ma è assolutamente normale.

E dentro il borsone?

Sacco a pelo delle linee sottozero (Ferrino o altri) , materassino da mare con tanto di pompa per gonfiarlo, tenda.

E poi: 4 slip, 2 paia di calze, due tshirt, una tuta, spazzolino dentifricio, crema viso e l’inseparabile bustina dei trucchi!

Di “tecnologico” power bank, telecamera e cellulare. 

Per sopperire alla borsa serbatoio ( volendo ci sta ma povera Van Van) il marsupio sempre a portata di mano.

Viaggiare comodi – Interfono

Oltre ai comfort già descritti, abbiamo utilizzato gli Interfoni Cellular Line.

Una volta posizionati all’interno del casco ( nei nostri Arai ) sono immediati e diretti.

Li abbiamo trovati molto utili. Si può parlare ed ascoltare la musica contemporaneamente, i pulsanti si schiacciano facilmente con i guanti addosso. La batteria dura per giorni anche guidando, come nel nostro caso, circa 8/9 ore al giorno) 

Consigli utili 

 

Portate un paio di leve di ricambio

Candele e Cavi Batteria

Uno spray lubrificante (Mr Kare) per scongelare eventualmente il blocchetto della chiave e per la catena. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE