Intervista ad Anita Yusof, la motoviaggiatrice globe-trotter Brand Ambassador Givi

Abbiamo intervistato Anita Yusof, brand ambassador di Givi, parlando con lei di come è diventata motoviaggiatrice globe-trotter e delle sue esperienze.

La Viaggiatrice e lo Sceicco

Son passati solo pochi giorni dall’ inizio del Dubai Travelers festival, ma Miriam Orlandi ci racconta che stare lì è come vivere un sogno!

A tu per tu con un uomo speciale: Mr. Martini.

Mr. Martini ci apre le porte del suo Special e si racconta a Donneinsella, tra piatti e moto da far girar la testa.

Maurizio, il sarto del casco

Quali curiosità mai raccontate si celano dietro i caschi della MotoGP? Cosa se ne fanno i piloti finita la gara? E chi decide le grafiche del casco di Valentino?

Alex Chacon, selfie in sella

Ci ha fatto girare la testa.
In tutti i sensi, ci verrebbe da aggiungere.

Come non restare ipnotizzati da questo girotondo di selfie provenienti da ogni parte del mondo?
Lui è lì, al centro del video realizzato interamente con la GoPro, rigorosamente montata su un bastone. Sullo sfondo panorami da sogno, luoghi famosi e scenari meno noti di oltre 36 paesi attraversati in sella alla sua motocicletta! Vedere per credere.

Around the World in 360° Degrees – 3 Year Epic Selfie è l’ultimo video nato dalla mano di Alex Chacon: blogger, fotografo, motociclista amante dell’avventura di cui potete scoprire video epici, foto spettacolari e diari personali su The Modern Motorcycle Diaries.

Laia Sanz, Regina di Dakar

Cinque giorni di dune e sterrati del nostro viaggio in Tunisia sono bastati a catapultarci con forza nell’enduro. Da lì, fare il salto alla Dakar è stata tappa obbligatoria…
Ecco che finita la cena, a lume di candela ci riunivamo tutte le sere attorno ad Adriano Furlotti, ottima guida ed esperto dakarista, per continuare ad assaggiare le numerose esperienze che aveva da raccontarci su questa ineguagliabile competizione.

Proprio in quei giorni la Dakar 2014 si stava disputando in Sudamerica, giorni che al rientro in Italia ci hanno tenute incollate al web per seguire le imprese di Laia Sanz.

28 anni, pluricampionessa mondiale di trial ed enduro, in sella alla sua Honda lascia la migliore traccia rosa mai vista fino ad ora nella Dakar con modestia e prudenza. La ‘Regina di Dakar’ la chiamano oggi, 16mo piazzamento nella classifica assoluta, 7ma posizione nella nona tappa, 8 volte su 13 nella top 20: è storia per le due ruote al femminile.

Alla sua quarta edizione consecutiva si era prefissata l’obiettivo di rientrare tra i primi 30. Lo supera quindi di gran lunga battendo tutti i suoi primati in questa edizione e nelle edizioni di tutti i tempi per una donna, ritenendosi soddisfatta e orgogliosa per l’impresa, dice. In una competizione dura e massacrante anche per i piloti dove l’obiettivo primario è quello di arrivare alla fine, e meno della metà dei partecipanti ci riesce, è incredibile quello che la spagnola sia riuscita a fare!

Complimenti Laia!