Parlano i numeri per questo primo grande evento marchiato Aprilia! La grande festa del marchio di Noale ha coinvolto più di diecimila persone tra fedeli alla casa italiana e appassionati delle due ruote.

Donneinsella non poteva mancare a questo invito! In poco tempo si organizza il viaggio e si parte direzione Mugello, tra i rombi delle moto e le colline toscane.

 

Il sole primaverile si fa sentire mentre attendiamo pazientemente l’ingresso al circuito del Mugello. Inizi a sentire i brividi di gioia quando vedi come un miraggio apparire la curva più amata dagli italiani : l’Arrabbiata 🙂

 

Siamo pronti a tuffarci dentro alla ressa ma il nostro cartellino vips #bearacer ci fa largo tra la folla, concedendoci un avvicinamento immediato all’area evento.

 

Per essere le 10.30 l’affluenza è parecchia, Aprilia ha davvero organizzato un grande incontro.

 

Scaldiamo i motori con la prima conferenza stampa dedicata a nomi noti della motogp quali Iannone, Smith e Biaggi. Si procede a colpi di… gas, passando da domande scomode a un susseguirsi di risate. A fine conferenza riusciamo anche a strappare uno scatto con il grande Max Biaggi.

 

Il team Donneinsella è inarrestabile e grazie al nostro fotografo apripista, #gliuominididonneinsella, si corre in un secondo dall’altra parte dei Paddock per accedere in prima fila alla pit lane. Davanti a noi si apre un filare di moto d’onore, moto che fanno parte della preziosa storia di Aprilia.

 

L’emozione prende il sopravvento quando, passata la sfilata di mezzi, percorriamo la pit lane e ci troviamo su quel nastro di asfalto perfetto e carico di storia…. non possiamo che inginocchiarci, in un silenzio fatto di passione e toccare l’asfalto.

 

Torniamo alla realtà (che poi non è così male) e incontriamo nel paddock un gentilissimo e sempre sorridente Loris Capirossi ed il simpatico Bradley Smith che ci fa i complimenti per la nostra scuola moto al femminile! Che emozione!

Non riusciamo a incontrare gli altri piloti ma ci concediamo il lusso di forografarli dall’alto prima della partenza dei laps dove li vedremo protagonisti.

 

In pista a far festa tra impennate e giochi di saponette Max Biaggi, Loris Capirossi, Manuel Poggiali, Alex Gramigni, Roberto Locatelli e Mauro Sanchini senza però dimenticare due spericolati intrusi quali Guido Meda e Dj Ringo.

 

Aprilia celebra il suo passato e il suo futuro presentando al pubblico la tanto attesa RSV4 1100 Factory da 217 CV, un concentrato di tecnologia e sapienza racing che trova una espressione ancora più estrema nella versione X che, nata per i dieci anni del progetto RSV4, tocca i 225 CV e tenetevi forte, un peso di soli 165 Kg. 

 

Un susseguirsi di rombi di motori e applausi della folla, un’emozione unica vissuta in uno dei circuiti più amati d’Italia.

 

La giornata scorre tra attività ed eventi: il giro d’ onore di Biaggi in sella alla sua RS 250 mondiale del 1995, la gara goliardica di tutti i piloti con gli scooter Aprilia SR 150, vinta in volata da Manuel Poggiali, l’ esposizione in pit lane delle moto che hanno fatto la storia racing di Aprilia.Mille emozioni!

 Un bel panino e  la birretta (che non può mancare) in compagnia di alcuni amici ed amiche che ci seguono sui social. La giornata purtroppo è quasi giunta al termine. Il sole accenna a tramontare sul circuito e passeggiando tra le moto esposte rubiamo gli ultimi scatti qui e là. Prima dentro e via verso casa.

 

Aprilia All Stars, un evento accattivante e ben organizzato che ha unito appassionati delle due ruote da nord a sud per scoprire e condividere il mondo Aprilia.

Silvia Vento

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

360° gradi di off-road con Enduro Republic

Catapultati in una scuola moto off-road creata da una storica falegnameria

Gibraltar Race, preparativi moto pre partenza

In sella ad una Royal Enfield equipaggiata al meglio per ogni situazione

Offroad di fango e pioggia alla Morenica 2019

Le uniche donne a concludere la gara: bagnate fradice ma con una soddisfazione inspiegabile!